Inventari Superiori

Festival degli Istituti Superiori e dell’immaginario giovanile

In collaborazione con Comune di Brescia, Comune di Ghedi, Centro Teatrale Bresciano, Liceo Calini di Brescia, Liceo Capirola di Ghedi, collettivo di Teatro Sociale “ExtraOrdinario”

 

INVENTARI propone la SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO come Produttrice di Cultura e la mette al centro di un progetto che organizza, promuove e valorizza la produzione di cultura sul territorio.

Si pone l’obiettivo di indicare e proporre percorsi nuovi ed originali legati a quell’esperienza formativa ed estetica che è il FARE TEATRO E PRODURRE SPETTACOLI CON I GIOVANI. Il Fare Teatro nella Scuola Superiore è ormai da tempo un’offerta formativa ampiamente praticata e dai forti connotati pedagogici e socializzanti.

Ma non solo! I Laboratori Teatrali con i giovani studenti delle scuole secondarie di II grado condotti da operatori professionisti del settore, producono cultura: alla fine del loro percorso annuale prendono vita spettacoli teatrali che oltre al valore intrinseco di percorso espressivo e creativo, sono nel tempo cresciuti anche come prodotto estetico e culturale.
INVENTARI SUPERIORI è diventato negli anni un festival vero e proprio, un progetto per valorizzare il meglio dell’esistente nell’ambito della produzione teatrale dei laboratori degli Istituti Superiori di tutta la provincia di Brescia.

Nasce nel 1993 a Desenzano del Garda, si apre alla comunità di Ghedi nel 2005 ed approda a Brescia nel 2009.
INVENTARI propone agli studenti e al pubblico anche una produzione professionale di compagnie o artisti particolarmente vicini all’immaginario giovanile. La rassegna coinvolge attivamente ogni anno più di 500 ragazzi/attori tra i 14 e i 18 anni, e raccoglie l’apprezzamento di un pubblico vario composto da più di 3.000 abitanti della Provincia di Brescia.
La rassegna apre inoltre una finestra sulla diversità e sul rapporto tra teatro ed handicap, coinvolgendo le Compagnie del Territorio che lavorano con il teatro e la disabilità.

Inventari Superiori, inoltre, si avvale da anni della collaborazione con il Centro Teatrale Bresciano e, dal 2017, è entrato a far parte della piattaforma di Teatro Sociale EXTRAORDINARIO, creata proprio dal CTB in collaborazione con Viandanze, Teatro 19, Somebody Teatro delle Diversità, Residenza Idra, compagnia Lyria e Legami in Spazi Aperti.

INVENTARI SUPERIORI 2018 – THE REVOLUTION

Il rovesciamento, il cambiamento, la metamorfosi dei comportamenti personali, del proprio modo di vivere. Solo attraverso l’ascolto del proprio corpo il mutamento può avvenire. Niente come il corpo è segno impermanente della propria relazione con il mondo. I paesaggi del contingente sono governati da logiche che trascendono l’individuo e il suo corpo, ne tengono conto soltanto come corpo che consuma ciò che è funzionale al sistema.

Dal Testo – La Persecuzione e l’assassinio di Jean Paul Marat – di Peter Weiss

Non lasciatevi ingannare se la nostra rivoluzione è stata soffocata e se vi dicono che oggi le condizioni sono migliori. Anche se adesso la miseria non si mostra più agli occhi di tutti perché l’hanno imbiancata. E se guadagnate soldi. E se potete anche concedervi qualche coserella tra quelle che le industrie vogliono appiopparvi. E vi sembra che già il benessere bussi al vostro uscio. Si tratta sempre e ancora di una trovata di quelli che hanno sempre e ancora molto più di voi. Non date retta a chi vi batte amichevolmente sulla spalla e vi racconta che non è più il caso di parlar di differenze e non esiste più motivo di litigare. Guardatevene… Perché se lo esige il loro comodo vi manderanno in guerra a difendere i loro tesori e vi massacreranno in massa, nel nome dello sviluppo e del benessere di cui ora vi illudete di godere.

E dunque ascoltiamo e cibiamo anima e corpo con saggezza, scegliamo consapevolmente cosa portarci dentro, cambiamo, diventiamo autori di noi stessi, facciamo la nostra personale rivoluzione. Perché una presa di coscienza, un’evoluzione individuale viene prima ed è più importante di ogni rivoluzione di massa. Perché l’unica via realistica per passare ad un livello più alto, cambiare la nostra vita in meglio, è rivoluzionare se stessi! Ed essere finalmente se stessi, pensare ed agire con il proprio discernimento e non essere ignavi, passivi, incasellati. L’evoluzione individuale è la base necessaria, è quello che compiamo quando decidiamo di volerci bene e svincolarci da ciò che non funziona più, da vecchie convinzioni, da vecchi modi di pensare, e di comportarsi.

Questi saranno i temi di questa decima edizione di INVENTARI SUPERIORIIl progetto artistico prevede anche quest’anno, vista la grande qualità delle passate esperienze con HOW LONG IS NOW e BEFORE BREAK, la collaborazione con Balletto Civile.

A livello operativo andremo a comporre una compagnia formata da studenti provenienti dai laboratori di teatro dei vari istituti partecipanti ad INVENTARI SUPERIORI oltre a due/tre utenti e operatori provenienti dalle componenti della piattaforma bresciana di teatro sociale EXTRAORDINARIO. La compagnia produrrà uno spettacolo con drammaturgia, regia e conduzione a cura di Balletto Civile. Lo spettacolo dal titolo provvisorio THE REVOLUTION prodotto durante il laboratorio verrà presentato al pubblico nella serata finale di premiazione della X edizione di INVENTARI SUPERIORI, sul palcoscenico del Teatro Sociale.

Il modulo d’iscrizione per le scuole che intendono partecipare al festival è scaricabile qui.

Il modulo d’iscrizione per gli studenti-attori che intendono partecipare al progetto The Revolution è scaricabile qui.

Il progetto riassuntivo riguardante il festival è scaricabile qui.

Il progetto e il calendario riguardante il progetto The Revolution è scaricabile qui.

Post a Comment